Tag: Spettacolo Viaggiante

Spettacolo viaggiante: domenica la chiusura della Festa internazionale di teatro-circo sociale

9 Settembre 2020 - Roma - Si concluderanno domenica 13 settembre gli eventi di strada, spettacoli di circo, laboratori creativi e letture per i più piccoli della Festa internazionale di teatro-circo sociale dedicata ai bambini e alle famiglie di Roma e giunta alla sesta edizione.  Tanti sono stati gli appuntamenti: truccabimbi, letture per grandi e piccini con Le storie abitano i libri: storie di circo e clownerie e The little reader–letteratura per l’infanzia, una libreria unica nel suo genere situata in zona Esquilino e gestita da una ragazza inglese di origini indiane, presente alla manifestazione con un’esposizione di libri e album illustrati, anche in lingua inglese, sul tema circo. Domenica, alla chiusura, sarà presente l’artista di strada Mario Barnaba con il suo spettacolo Tutto in valigia.

R.I.

Spettacolo viaggiante: Victor e la scuola “itinerante”

2 Settembre 2020 - Rovigo – Per il settimo anno consecutivo le scuole dell’Istituto “B. Munari” di Castelmassa (Ro) hanno portato avanti, insieme alla fondazione Nnt Onlus e Migrantes, il progetto per gli studenti itineranti delle famiglie dello spettacolo viaggiante. L’Istituto, infatti, segue annualmente oltre un centinaio di studenti che, a causa dell’attività delle loro famiglie, li vede spostarsi frequentemente sul territorio italiano e anche all’estero. Studenti che non hanno la possibilità di partecipare fisicamente alle lezioni in classe. Quest’anno, a causa della pandemia, anche questi alunni hanno potuto frequentare “regolarmente” le lezioni in modo “virtuale”. Durante l’estate il progetto ha permesso, per esempio, a Victor di non vedere andare in fumo gli sforzi e l’impegno profuso durante l’anno nella preparazione e nello studio. Victor, diciotto anni, è figlio d’arte, un clown di fama mondiale, nipote del celebre clown “Patata”. Oggi Victor lavora con mamma, papà come artista presso i più grandi circhi del mondo. Durante il lockdown Victor e la sua famiglia sono rimasti bloccati in Germania: i volontari del  progetto “Alunni itineranti” si sono messi all’opera per dare a Victor una possibilità: ottenere l’autorizzazione dell’Ufficio Scolastico Regionale per effettuare gli esami di idoneità online, come è avvenuto in questi mesi per le università, e dargli la possibilità di dimostrare, anche a scuola, il suo valore. Autorizzazione che è arrivata e Victor, dalla sua carovana in Germania si è collegato con tutti i suoi docenti che lo attendevano a Castelmassa. Ed ha superato l’esame ricevendo i complimenti del dirigente scolastico a nome di tutti i docenti del consiglio di classe.  

Circo: ad ottobre Festival di Latina e Festa dell’arte circense italiana insieme

26 Agosto 2020 - Roma - Festival del Circo di Latina e Festa dell’arte circense italiana insieme. Potrebbe avvenire ad Ottobre all’interno del Festival di Latina. Da un lato, infatti, la Famiglia Montico sta lavorando alla 21esima edizione dell’International Circus Festival of Italy di Latina. Dall’altro l’Ente Nazionale Circhi sta ragionando sulla seconda edizione di “Viva il Circo!”, la festa dell’arte circense italiana. L’idea sulla quale si sono trovati a convergere il presidente e direttore del Festival, Fabio Montico, e il presidente dell’Ente Nazionale Circhi, Antonio Buccioni – spiega il sito dell’Enc - è quella di unire le forze e concentrare il richiamo di entrambi gli appuntamenti artistici, che ovviamente hanno valenza e finalità diverse, nei giorni in cui dovrebbe tenersi il Festival a Latina. Le date ipotizzate sono quelle comprese fra il 15 e il 19 ottobre 2020.  

Mons. Tremolada al Luna Park: “Chiesa vicina”

31 Luglio 2020 - Brescia - Esprimere la vicinanza e il sostegno alle famiglie – in maggioranza bresciani – impegnate in un lavoro senza un ambiente fisso. È uno dei motivi alla base dell’iniziativa che ieri ha portato il vescovo di Brescia, monsignor Pierantonio Tremolada, in visita al luna park di Desenzano del Garda (Bs). “Svolgete un lavoro importante e antico, sono con voi per portare sostegno in questo momento difficile – ha detto il vescovo –. Vedo famiglie, giovani e bambini: questo è il vostro futuro, la vostra vita e tutto questo ci sta a cuore, potete contare sempre su di noi”. L’appuntamento è stato promosso dall’ufficio per i Migranti (Migrantes) della diocesi di Brescia, che accompagna anche la pastorale delle persone itineranti, compresi gli esercenti di spettacoli viaggianti e i circensi. Un’occasione per testimoniare “il desiderio di assicurare la crescita nella fede anche per le persone che vivono” una vita itinerante, ha ricordato la diocesi, evidenziando l’impegno di un cappellano “a loro disposizione”. Monsignor Tremolada era accompagnato da don Roberto Ferranti (direttore ufficio per i Migranti) e da don Osvaldo Resconi (cappellano per i Rom-Sinti-Fieranti-Circensi), che ha presieduto la celebrazione 'ospitata' sulla pista dell’autoscontro. Il luna park di Desenzano si è dimostrato solidale in questo periodo particolare, nello specifico con gli 'eroi' del coronavirus, consegnando tessere omaggio a medici e ad operatori sanitari ma anche alle forze dell’ordine. (c.guerr.)  

Migrantes Massa Carrara-Pontremoli: parte lo “Spettacolo viaggiante” per i giovani itineranti

27 Luglio 2020 - Massa Carrara - Da diversi anni, l’ufficio Migrantes della Diocesi di Massa Carrara-Pontremoli, diretto da Ivonne Tonarelli, è impegnato nell’ambito dell’insegnamento scolastico con progetti rivolti a giovani, bambini e ragazzi del mondo del circo e dei luna-park. La vita itinerante, infatti, comporta una discontinuità delle attività didattiche, che favorisce il precoce abbandono degli studi. Per contrastare tale fenomeno, l’ufficio ha messo a punto alcune iniziative atte a sensibilizzare le famiglie sull’importanza dell’istruzione per le generazioni future. Tra queste, merita particolare menzione “Lo Spettacolo viaggiante”, realizzato da Ivonne Tonarelli e Sara Vatteroni in collaborazione con la Fondazione “Migrantes”, che ha consentito a molti giovani circensi e lunaparkisti di assolvere l’obbligo formativo, frequentando la stessa scuola per tutto l’anno. In un primo momento il progetto fu realizzato in alcune scuole primarie e secondarie di primo grado della provincia apuana. Da circa dieci mesi, però, è approdato anche alle scuole superiori: dapprima all’Istituto “Salvetti” di Massa e sei anni dopo all’Istituto “Einaudi-Fiorillo” (sede associata del “Barsanti”), dove gli studenti itineranti hanno conseguito i migliori risultati. Il progetto si è rivelato utile soprattutto durante il periodo del lockdown, grazie all’impegno dei tutor e di Ivonne Tonarelli: “Quando il Governo italiano ha dichiarato lo stato di emergenza, il mio pensiero è andato subito ai miei ragazzi. Molti di loro sono rimasti bloccati in alcune piazze d’Italia, spesso senza connessione internet o supporti tecnologici che gli consentissero di seguire le lezioni online. Mi sono attivata per garantire a tutti i ragazzi del circo e dei luna-park il diritto all’istruzione e, con l’aiuto dei miei collaboratori, ho creato una rete su tutto il territorio nazionale, che assicurasse il prosieguo delle attività didattiche”. In genere, “Lo Spettacolo viaggiante” prevede la didattica a distanza per chi frequenta le scuole superiori, ma non per chi va ancora alla scuola primaria o secondaria inferiore: “Secondo una prassi consolidata, i bambini del circo e dei luna-park iscritti alla scuola primaria ed alle medie, partecipano alle lezioni frontali in aula. Tuttavia, durante il lockdown, anche per loro è stata sospesa la frequenza scolastica. Pertanto, con la collaborazione dei tutor dell’Ufficio Migrantes, siamo riusciti a far avere alle famiglie di questi alunni i mezzi tecnologici necessari alla partecipazione online delle lezioni. Inoltre, abbiamo offerto un servizio gratuito a distanza di assistenza allo studio”. La formula si è rivelata vincente, dal momento che tutti i bambini sono stati promossi e molti di coloro che frequentavano la terza Media hanno ottenuto una votazione finale eccellente. Anche alle scuole superiori, dove la didattica avviene da tempo a distanza con percorsi scolastici studiati appositamente per i giovani itineranti, il progetto ha avuto successo. Il corso di studi prevede anche un breve inserimento nella classe di appartenenza ogni due mesi, ma, a causa della pandemia, quest’anno non è stato possibile effettuarlo. Se i ragazzi hanno continuato a formarsi e ad informarsi, il merito è proprio dei tutor della Migrantes, professionisti che si formano in corsi organizzati dalla Fondazione. La speranza è che da settembre le attività riprendano con cadenza regolare: in presenza, per i bambini della scuola primaria e media inferiore; online, con lezioni frontali circoscritte nel tempo, per i ragazzi delle scuole superiori. (E.G – Corriere Apuano.)    

Circo Millennium: “spettacoli gratuiti a chi ci ha aiutato”

23 Luglio 2020 - Savona- Il Circo Millennium della famiglia Coda Prin dal prossimo 26 settembre regalerà una serie di spettacoli alla città di Savona e a tutti coloro che, “in questo difficile periodo, ci hanno aiutato”, come spiega il direttore artistico Derek Codaprin. Il circo, al momento delle misure di contenimento a causa della pandemia si trovava a Savona dove si trova ancora. “La città di Savona è stata molto generosa con noi. Per questo – spiega il direttore artistico del circo - regaleremo alle associazioni che ci hanno aiutato alcuni spettacoli gratuiti”. Il nostro ringraziamento va a Migrantes, Caritas, Enpa, e alle tante alle panetterie locali che ci hanno sostenuto. Un bel segno di altruismo e generosità che vogliamo contraccambiare con un piccolo gesto”. Il circo, quindi, rimarrà a Savona fino alla metà di ottobre sperando di riprendere regolarmente gli spettacoli e quindi la regolare attività”.

Acireale: in arrivo la testimonianza del clown che porta il sorriso in Siria

22 Luglio 2020 - Acireale - Il Coordinamento oratori della diocesi di Acireale, in collaborazione con il Servizio diocesano per la Pastorale giovanile, organizza un evento dal titolo “Cuore a Cuore” con ospite “il Pimpa”, Marco Rodari, il clown che porta il sorriso in Siria, fra i bambini di Aleppo. Gli incontri si terranno: oggi, mercoledì 22 luglio, alle 20, nell’oratorio dei Padri Filippini ad Acireale, e giovedì 23 luglio, alle 20, nella chiesa San Leonardo Abate di Mascali. Rodari, originario di Leggiuno, porterà la sua testimonianza. Da quel paese in provincia di Varese, il clown è partito per aiutare i piccoli di Aleppo e far dimenticare loro i dolori della guerra. “La missione – dichiara – è la mia ragione di vita. Il dialogo che si instaurerà con i giovani della diocesi di Acireale sarà occasione per far conoscere i progetti e le iniziative per quei bambini, che in zone di guerra, hanno bisogno di un sorriso”.    

Enc: il ringraziamento alla Migrantes per l’attenzione dimostrata nei mesi del lockdown

24 Giugno 2020 -
Roma - Si è svolta questa mattina a Roma l’assemblea dell’Ente Nazionale Circhi, presieduta da Antonio Buccioni. Erano presenti numerosi proprietari e direttori dei vari Circhi che operano sul territorio nazionale. Dopo l’approvazione del bilancio e la discussione di altre questioni all’ordine del giorno, Buccioni ha ringraziato la Fondazione Migrantes per l’attenzione e l’impegno dimostrati, nei mesi del lockdown da Covid-19, nei confronti delle tante famiglie circensi che si sono trovate in gravi difficoltà, sia in Italia che all’estero. A sua volta don Mirko Dalla Torre, in rappresentanza della Fondazione  Migrantes, ha ringraziato i presenti per l’accoglienza a nome anche del direttore generale, don Giovanni De Robertis, ribadendo che la Chiesa continuerà anche in futuro ad essere a fianco dello Spettacolo Viaggiante.
Nella seconda parte dell’incontro sono intervenuti rappresentati politici e dell'ufficio per lo Spettacolo Viaggiante del Ministero dei beni culturali. Al Ministero è stato chiesto di avere più attenzione verso il settore circense, non solo nei riguardi della difficile condizione economica in cui versano i Circhi italiani, per la quale il ministero si sta già impegnando, ma soprattutto tenendo presente l’assoluta necessità di arrivare quanto prima alla ripartenza degli spettacoli.

Circo Orfei: iniziano gli spettacoli. Il ringraziamento a Migrantes e alle associazioni che li hanno sostenuti in questo tempo di pandemia

18 Giugno 2020 - Caltanissetta – Spettacoli gratuiti per quanti si sono prodigati per aiutare e stare vicino al circo Orfei, fermo a causa delle normative dovute all’epidemia da Covid19 a Caltanissetta: Da stasera inizieranno – fino al 22 giugno - gli spettacoli del circo e coloro che ogni giorno chiedevano ai circensi se avevano bisogno di qualcosa e si prodigavano per aiutarli avranno un posto riservato e gratuito. Tra queste gli operatori Migrantes, Caritas, Protezione Civile, Cri, Coldiretti e tante persone della parrocchia dedicata a San Luca guidati dal parroco, don Alfonso Cammarata, assistente spirituale dell’Ufficio Migrantes della diocesi di Caltanissetta diretto da Donatella d’Anna. “Finalmente ricominciamo a lavorare. E' stata - dice il responsabile del circo Marcello Marchetti - per tutti noi una esperienza terribile, che fortunatamente è stata attenuata dall'assistenza che ci è stata assicurata da quasi tutti i nisseni e da alcune associazioni”.

R.I.

Migrantes Caltanissetta: messa e pranzo con gli artisti del Circo

15 Giugno 2020 - Caltanissetta - “Il Signore ha posto la sua tenda in mezzo a noi, e noi siamo entrati e abbiamo condiviso il cibo come fratelli. In questo giorno in cui celebriamo la festa del corpus domini ci auguriamo che Gesù entrando nei nostri cuori trovi la stessa accoglienza che i nostri amici del circo hanno riservato a noi”. Così si legge in un post della Migrantes di Caltanissetta che ieri ha promosso una liturgia eucaristica con i circensi del Circo Sandra Orfei,  fermo da qualche mese nella città siciliana a causa delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria. Dopo la celebrazione il pranzo sotto il tendone del circo che da 18 giugno inizierà i suoi spettacolo proprio dalla città siciliana con due spettacoli al giorno fino al 22 giugno: alle ore 19.00 e alle ore 21.15 nel rispetto delle misure anti-Covid19 come obbligo della mascherina, la distanza interpersonale, igienizzanti e distanza dei posti assegnati. “Varcare la soglia dello chapiteau e sedersi a tavola con la famiglia del circo – dice la direttrice dell’Ufficio Migrantes, Donatella d’Anna - è una esperienza indimenticabile. Sono felice e onorata. Grazie veramente di cuore a tutti gli amici del circo Sandra Orfei”. Nei giorni scorsi la direzione del circo ha voluto ringraziare coloro chi in questo periodo sono stati loro vicini. Tra questi l’ufficio Migrantes della diocesi di Caltanissetta guidato da Donatella d’Anna, il vescovo Mons. Mario Russotto e p. Alfonso Cammarata, assistente spirituale Migrantes.

Raffaele Iaria