Sabato 16 Febbraio 2019
Migrantes online
Fondazione Migrantes
 Migrantes online - Archivio articoli - 2019 - Febbraio 2019 - 7 febbraio - Un'altra carovana di migranti in Messico 
Giovedì 7 Febbraio 2019 12:40

Un'altra carovana di migranti in Messico   versione testuale
Washington - Una carovana di circa 1.700 migranti centroamericani è arrivata in Messico nella città di confine di Piedras Negras, a ovest di Eagle Pass, che si trova in Texas.
I gruppi precedenti avevano preferito la città di confine di Tijuana. La parte del confine attorno a Eagle Pass è segnata principalmente dal Rio Grande e manca delle lunghe e alte barriere che si trovano a Tijuana.
Tuttavia, il dipartimento della sicurezza nazionale degli Stati Uniti ha annunciato martedì che la «carovana senza legge» non sarebbe stata autorizzata.
«Circa 2.000 stranieri sono arrivati nel Messico settentrionale come parte di una carovana che cerca di attraversare il confine con il Texas. Siamo pronti a prevenirlo», ha dichiarato il segretario della sicurezza interna, Kirstjen M. Nielsen, aggiungendo che saranno adottate «tutte le misure per garantire la sicurezza del confine e del personale delle forze dell’ordine che si trovano in prima linea».
Le immagini trasmesse dai media locali mostrano agenti degli Stati Uniti con attrezzatura antisommossa schierati sul ponte che separa Eagle Pass da Piedras Negras. Le autorità hanno reso noto che agenti della pattuglia di frontiera hanno già arrestato alcuni migranti che hanno attraversato il confine durante la notte.
Il governatore dello stato di Coahuila, Miguel Ángel Riquelme Solís, ha confermato che circa 1.700
persone sono arrivate a bordo di 49 autobus dalle città di Saltillo e Arteaga. Un altro gruppo più piccolo si è diretto verso lo stato limitrofo di Nuevo León. Le strutture già predisposte hanno difficoltà ad accogliere altri migranti. Un rifugio è stato allestito in una fabbrica inutilizzata, dove sono stati forniti materassini, coperte e cibo. Funzionari statali per l’assistenza ai minori riportano la presenza di 46 giovani non accompagnati di età compresa tra i 15 e i 17 anni.
Secondo le stime del Census Bureau, entro il 2060 la popolazione negli Stati Uniti sarà di 404 milioni di persone e quasi tutta la crescita dipenderà dagli immigrati. Lo studio precisa che dei 79 milioni di persone in più previste, 75 milioni saranno gli immigrati legali e le loro famiglie. Senza l’immigrazione, l’aumento sarebbe di soli 3,7 milioni di persone, e sarebbe nu nuovo segnale
che il paese si avvicina alla crescita zero per quanto riguarda la popolazione interna. (Osservatore Romano)
 
stampasegnala