Lunedì 20 Novembre 2017
Migrantes online
Fondazione Migrantes
 Migrantes online - Archivio articoli - 2017 - Novembre 2017 - 10 novembre - Consiglio d'Europa: rappresentante speciale in Bulgaria per conoscere la situazione dei migranti e rifugiati 
Venerdì 10 Novembre 2017 14:20

Consiglio d’Europa: rappresentante speciale in Bulgaria per conoscere la situazione dei migranti e rifugiati   versione testuale
Sofia - Il rappresentante speciale del Segretario generale sui migranti e rifugiati del CdE (Consiglio d’Europa), l’ambasciatore Tomáš Boček, sarà in missione d’informazione in Bulgaria dal 13 al 17 novembre. Visiterà diversi centri di accoglienza per richiedenti asilo sia a Sofia che nella parte centro-orientale del Paese, vicino alla frontiera turca da dove arrivano i migranti. Boček incontrerà, riferisce il Sir, inoltre rappresentanti delle autorità bulgare, l’Ombudsman, la Commissione per la protezione contro la discriminazione, l’Agenzia statale per i profughi e l’Agenzia statale per la protezione dei minori. Il Commissario sentirà anche il parere di diverse organizzazioni internazionali e Ong. Negli ultimi tre anni la Bulgaria è stata principalmente un Paese di transito per migranti e profughi che arrivano in Europa. Alla fine del 2015 e 2016 la legislazione bulgara nell’ambito ha subito notevoli modifiche. Attualmente, nel Paese ci sono circa 1.670 richiedenti asilo e migranti che vivono nei Centri di accoglienza di tipo aperto e chiuso. Lo scopo della visita di Boček in Bulgaria è raccogliere informazioni sulla situazione dei migranti e preparare delle proposte concrete per il Consiglio d’Europa in modo da poter assistere la Bulgaria in questo ambito. Una delle priorità dell’inviato speciale saranno i minori non accompagnati. Dopo la visita a Sofia, Boček pubblicherà un rapporto con le sue conclusioni e raccomandazioni. Già sono stati elaborati dei rapporti sulla situazione dei migranti e rifugiati in Serbia e nelle due zone di transito in Ungheria.
 
stampasegnala