Lunedì 20 Novembre 2017
Migrantes online
Fondazione Migrantes
 Migrantes online - Archivio articoli - 2017 - Novembre 2017 - 10 novembre - Aversa: domani la premiazione del IV Concorso Letterario "Festa dei Popoli" 
Venerdì 10 Novembre 2017 12:55

Aversa: domani la premiazione del IV Concorso Letterario "Festa dei Popoli"   versione testuale
Aversa - Con la cerimonia di Premiazione del Concorso Letterario Internazionale di domani, sabato 11 novembre 2017, presso il Seminario Vescovile di Aversa, si chiude il percorso annuale della VI “Festa dei Popoli”. L’iniziativa, nata dalla  collaborazione di cinque uffici della diocesi di Aversa (Ecumenismo e Dialogo, Migrantes, Caritas, Missionario, Comunicazioni Sociali), si sviluppa ogni anno attraverso molteplici (e diversificati) appuntamenti: dal coinvolgimento delle scuole del territorio alla Preghiera Interconfessionale, fino al momento clou rappresentato della manifestazione che si svolge la prima domenica di maggio.
Il Concorso Letterario Internazionale, giunto alla IV Edizione, chiude idealmente un cerchio presentando, nel suo stile e attraverso le voci di scrittori e poeti, una splendida sintesi delle riflessioni sui temi di dialogo interculturale, accoglienza e integrazione. Ecco quanto recita la classifica dell’edizione 2017, stilata dopo le approfondite valutazioni della Giuria Interreligiosa presieduta dal vescovo Mons. Angelo Spinillo.
Il primo premio va a Gabriele Andreani (Pesaro), autore di “Con la coda dell’occhio”: “un’esperienza di volontariato al capezzale di un malato terminale”, così descrive l’opera il Prof. Manfredi Dell’Aversana. “Un percorso catartico, il culmine in un pianto. Racconto crudo, illuminato, però, da un’immagine d’amore che ben può superare qualsiasi opera d’arte”.
Secondo premio a Giuseppe Limone (Sant’Arpino) con l’opera “Lampedusa”, “tavola di legno ai naufraghi, Itaca dei disperati… Gli orrori dell’immigrazione che gravano su di essa e sulle nostre coscienze. La speranza di salvezza rimane nella fiducia, nella fede in un piccolo Dio”.
Sul terzo posto del podio Silvana Aurilia (Napoli) con “Il maestro”: “La parola ci spinge ai margini del divino e oltre l’umano. Come l’amore per il mestiere di insegnante elementare, la missione, il saper ‘condurre con dolcezza materna alla conquista della lettura e scrittura’, riesce a trasmettere, a indurre, l’amore per la cultura”, conclude il Prof. Dell’Aversana.
La premiazione si estenderà anche ad otto scrittori che si sono classificati ex-aequo al 4° posto, mentre quest’anno saranno ben 28 le segnalazioni di merito: a riprova della crescente attenzione che il Concorso Letterario continua a suscitare in Italia come nel resto del mondo.
Infine, la cerimonia di sabato presenta un ulteriore motivo d’interesse: l’esecuzione di sei quartetti inediti di Gaetano Andreozzi, illustre compositore aversano contemporaneo di Mozart e Beethoven, ad opera del quartetto d’archi “Hadimova”.
 
 
stampasegnala