Giovedì 21 Marzo 2019
Migrantes online
Fondazione Migrantes
 Migrantes online - Archivio articoli - 2014 - novembre 2014 - 28 novembre - Tratta esseri umani: seminario Comece-Cec fa il punto e lancia un appello 
Venerdì 28 Novembre 2014 13:01

Tratta esseri umani: seminario Comece-Cec fa il punto e lancia un appello   versione testuale
Bruxelles - “Le vittime della tratta di esseri umani hanno bisogno di maggiore protezione e assistenza, possibili solo con una più fedele attuazione della legislazione vigente. Le vittime della tratta non dovrebbero essere punite per atti commessi mentre sono in mano ai loro aguzzini”: queste alcune delle richieste emerse dal seminario organizzato congiuntamente dalla Commissione degli episcopati della comunità europea (Comece) e dalla Conferenza delle Chiese europee (Cec) a Bruxelles. Per tutta la giornata rappresentanti delle chiese e funzionari delle istituzioni europee impegnati a diverso titolo nella lotta contro la tratta si sono confrontati. Si stima che siano più di 800mila le donne, uomini e bambini vittime di traffico nell’Ue, ma i dati precisi sono difficili da reperire, ed è per questo che i partecipanti al seminario hanno anche auspicato maggiore coordinazione per “una raccolta di dati affidabili e completi”, onde “consentire alle organizzazioni politiche e religiose di rispondere meglio alle esigenze delle vittime”. Si è chiesto anche “un sostegno economico” alle organizzazioni impegnate a fianco di questi “moderni schiavi” usati per “un’attività criminale lucrativa”, che schiavizza molti bambini (il 16% delle vittime): sfruttamento sessuale e lavorativo, ma anche maternità surrogate e adozioni illegali sono i settori privilegiati di questo orrido “commercio”. Comece e Cec invieranno alla Commissione europea un memorandum con le loro raccomandazioni e proposte. (Sir Europa)
stampasegnala