Giovedì 21 Marzo 2019
Migrantes online
Fondazione Migrantes
 Migrantes online - Archivio articoli - 2019 - Marzo 2019 - 14 marzo - Don Savina (Cei): “migrazioni ripropongono diversità religiosa”, che è “sfida teologica” 
Giovedì 14 Marzo 2019 18:20

Don Savina (Cei): “migrazioni ripropongono diversità religiosa”, che è “sfida teologica”   versione testuale
Treviso - La situazione migratoria “pone nuovamente con forza il tema della diversità religiosa, una diversità che si emancipa rispetto al vecchio colonialismo ed è questo che oggi fa paura”. Lo ha detto questa don Giuliano Savina, direttore dell’Ufficio nazionale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso della Cei, durante la tavola rotonda in corso nella seconda giornata del 4° Seminario nazionale di Pastorale sociale, intitolato “Cercare un nuovo inizio, per una pastorale sociale capace di futuro: lavoro, giovani, sostenibilità”, rivolto in particolare ai direttori degli Uffici di Pastorale sociale e alle associazioni interessate, che si è aperto ieri a Treviso. Per don Savina “ci sono alcuni segnali importanti, su questo fronte: la Laudato Si’, soprattutto nella parte che insiste sull’educazione a una sensibilità ecologica, e l’incontro tra le religioni del Mediterraneo: “Il Papa è riuscito a mettere insieme a Bari tutte le religioni del Mediterraneo! È accaduta una cosa straordinaria e unica, si è avvertito il soffio dello Spirito”.
 
stampasegnala